Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2014

Ricordando i caduti

kikar rabin yom hashoaAnche quest’anno tra quella marea di persone che popola Kikar Rabin nella sera del ricordo dei soldati caduti durante le guerre, e le vittime del terrorismo. Kikar Rabin é piena come un uovo. La disposizione delle sedie sembra fatta da uno svizzero. La sicurezza non manca e le strade sono già chiuse da un raggio di almeno 300 mt. La gente corre per arrivare puntuale a sentire la sirena che suona all’inizio della cerimonia. Quello che caratterizza gli israeliani é proprio l’unità in questi tristi momenti (e sicuramente anche quelli di gioia come quelli che cominceranno questa sera). Kikar Rabin é piena di persone con un fazzolettino in mano, pronto a raccogliere le lacrime ed asciugare quegli occhi lucidi di ragazzi e ragazze, signori e signore, e anziani. Passano le testimonianze delle famiglie dei caduti, le loro storie, e le loro foto. Delle canzoni accompagnano questi tristi ricordi, e a girarti vedi persone con gli occhi lucidi, e lacrime che cadono.

Sono 23.169 i caduti, ricordati in questa giornata dove le bandiere sono a mezz’asta e dove alle 11 la sirena suonerà ancora, dove le persone bloccheranno il loro passo, le automobili si fermeranno e le persone scenderanno, ascoltando la sirena a testa bassa, e pensando a chi oggi non c’è più ed ha permesso a tutti noi di vivere in un paese libero, democratico, all’avanguardia.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: